Come indossare correttamente una mascherina

Indossare una mascherina? Ecco come

È davvero necessario indossare una mascherina protettiva e l’OMS fornisce consigli su come farlo correttamente. In primo luogo, prima d’indossare la mascherina, lavare accuratamente le mani con del sapone o con una soluzione contenente alcol. Successivamente, apri la maschera e indossala con cura. Fissa il fermo di metallo al naso, tira la parte inferiore in modo che copra il mento. La maschera dovrebbe adattarsi perfettamente al tuo viso. All’inizio potrebbe risultarti un po’ scomoda e potresti anche pensare che sia difficile respirare dentro a una maschera del genere. Si tratta, però, principalmente di una questione di abitudine e con il passare del tempo potrai portare la mascherina in questione senza troppi problemi.

In secondo luogo, in nessun caso non toccare la maschera con le mani o altri oggetti e rimuoverla non appena la maschera si bagna (o dopo 2-3 ore di utilizzo). Si tratta di mascherine chirurgiche monouso. Questo è molto importante, perché altrimenti potresti prendere un’infezione. Il virus, difatti, può vivere anche sui tessuti della mascherina ed è per questo che l’OMS consiglia di cambiarla frequentemente.

In terzo luogo, quando si rimuove la maschera, ricordati di non toccare la parte che copre il viso. Togli i cappelli che ci potrebbero essere sulla maschera e posizionala immediatamente in un contenitore per rifiuti coperto, quindi lavati subito le mani con dell’acqua calda e un sapone antibatterico.

Le maschere mediche semplici sono della tipologia usa e getta. Non possono essere lavate, asciugate, non importa quello che ti dicono in video divertenti che sono distribuiti sui social network. L’OMS avverte che le maschere non salvano dall’infezione da coronavirus, ma ognuno di noi può fare la propria parte nella lotta contro la pandemia seguendo le regole. Oltre alle semplici maschere usa e getta ce ne sono anche molte altre.

Ora, gli sforzi della maggior parte dei paesi mirano a limitare il numero di contatti e a rallentare la diffusione di COVID-19. Proprio per questo vengono impiegate sempre più mascherine anche in quei Paesi che a prima vista sono più indietro rispetto agli altri. E anche le mascherine stesse sono le più differenti: si spazia da quelle che sono a prima vista le più semplici, fino a quelle che offrono un grado di protezione abbastanza elevato. Il tutto anche a costi sostenuti.

Ovviamente, oltre alle maschere monouso ne esistono anche tantissime altre che possono essere utilizzate più volte. In particolare vale la pena prestare attenzione alle maschere respiratore di tipo FFP3: sono quelle che offrono un elevato livello di sicurezza e che possono anche essere utilizzate senza problemi più volte. Il modo di usare questo tipo di maschere non cambia ed è praticamente sempre lo stesso. Il costo, invece, potrebbe variare in base al produttore e non sempre un prezzo maggiore comporta anche una più alta qualità protettiva della maschera.